Mercurion 2012


 Si è concluso il campo speleo Mercurion 2012 di Orsomarso, iniziato il 2 giugno scorso, l’evento scientifico patrocinato dall’amministrazione comunale e organizzato dall’associazione speleologica Cudinipuli di Cosenza. Il consigliere delegato alla Cultura del comune di Orsomarso, Antonio Pappaterra, ha seguito personalmente tutte le ricerche effettuate dal gruppo coordinato da Luigi Manna, lungo tutto il territorio e lungo le valli del fiume Lao e Argentino, nel Parco Nazionale del Pollino.

«Gli studi e i rilievi geomorfologici effettuati nelle giornate di sabato e domenica dagli speleologi dell’associazione Cudinipuli – ha detto Antonio Pappaterra – si sono concentrati sulla ricerca storica legata all’epoca medioevale e al basilianesimo. Sulla grotta dell’Angelo, eremo di San Nilo, sono stati fatti rilievi specifici per avviare il sito alla valorizzazione e tutela dalla Sovrintendenza ai beni Monumentali della Regione Calabria, ma sono state anche esplorate nuove grotte in altri siti di cui per ora non posso rivelare l’esistenza, in cui abbiamo trovate tracce e giacimenti litici di probabile epoca neolitica.

Orsomarso – ha detto il consigliere alla cultura Pappaterra – come ormai risaputo, presenta ancora cavità carsiche inesplorate nelle quali si potrebbero presentare tracce e testimonianze che saranno oggetto d studio e approfondimento da parte degli organi competenti. Il nostro compito per ora è quello di incentivare l’esplorazione e di portare alla luce la possibilità eventuale di nuove scoperte di cui beneficerà il territorio di Orsomarso e l’area del Parco Nazionale del Pollino. In questi giorni – ha concluso Pappaterra – grazie alla continua collaborazione con gli speleologi Antonio Brizzi e all’associazione Cudinipuli, convocheremo, prima di tutto, le sovrintendenze Archeologiche, Paesaggistiche e monumentali della Calabria, insieme alle associazioni, per fare un punto sulla questione e per determinarsi per nuove campagne di ricerche previste per questa Estate. Dopo questo incontro verrà promosso un incontro con la cittadinanza dove gli organi di competenza, se opportuno e già approfondito, esporranno l’esito di queste nuove scoperte».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...