Concrezioni


Per concrezione si intende una roccia formatasi per deposizione di acque percolanti, che ha al suo interno, presenta una serie di lamine sovrapposte che rappresentano i vari stadi di accrescimento che si sono susseguiti. Qualunque famiglia di minerale di grotta può dare luogo a concrezioni e la loro forma è indipendente  dal tipo di sostanza che la compone. La forma delle concrezioni dipende esclusivamente  dal tipo di moto del fluido che le genera.

Le concrezioni da gocciolamento si formano quando acqua soprassatura affiora sul soffitto di una cavità aerata dando luogo a un stillicidio. Si sviluppano frequentemente sul soffitto nel punto in cui l’acqua affiora, sul pavimento dove la goccia d’acqua impatta o sulle pareti dove rimbalzano gli “splash”.

CONCREZIONI TIPICHE
  • Stalattite

E’ una formazione pendente dalla sommità delle grotte soggette a fenomeni di carsismo. Il nome deriva dalla parola greca  σταλακτίτης (stalaktites), che significa gocciolante.

Una stalattite si forma a seguito dei continui e prolungati depositi di minerali trasportati dalle acque percolanti nella grotta, in particolare del bicarbonato di calcio che poi precipita in carbonato di calcio che si deposita e forma così la stalattite. La formazione delle grandi stalattiti richiede tempi lunghissimi, dell’ordine anche di migliaia di anni (in media una stalattite si accresce di 1cm ogni 100 anni!)

La stalattite ha generalmente una forma cilindrica o di cono allungato, ma se la grotta è percorsa da correnti d’aria può deviare dal suo asse verticale e assumere forme bizzarre. Una curiosità è costituita da una forma iniziale di stalattite, la cannula che si presenta come un tubicino semitrasparente attraverso cui passano le gocce d’acqua. Se la volta della grotta ne presenta tante, dal basso si ha la sensazione di una cascata di spaghetti!

Esistono varie tipologie di stalattiti, classificate in base alla forma:
  • Stalattiti tubolari

La loro caratteristica principale è quella di avere un canalicolo interno di alimentazione. Si differenziano dalle altre per il fatto che le tubolari sono cilindriche,mentre le stalattiti sono coniche. Se la velocità di distacco della goccia d’acqua è troppo elevata non si forma nessun deposito.

 

  • Stalattiti curve

Si formano se la corrente d’aria spira sempre nella stessa direzione durante il loro accrescimento. La direzione della curvatura dipende dal meccanismo che porta allo sviluppo delle stalattiti:

  • a favore di vento se domina la diffusione;
  • contro vento se domina l’evaporazione.

 

  • Stalattiti eccentriche

Si tratta di formazioni, di dimensioni generalmente ridotte, che sembrano non obbedire alla legge di gravità come le normali stalattiti. Esse si accrescono infatti lateralmente, a semicerchio e perfino verso l’alto, dando vita a forme spettacolari.

Le cause di questa crescita bizzarra possono essere molteplici: a  parte il caso della presenza di eventuali correnti d’aria che possono fare deviare orizzontalmente il tragitto delle gocce d’acqua, negli altri casi il ruolo principale è giocato da particolari forme di cristallizzazione della calcite. La calcite è un minerale che cristallizza nel sistema romboedrico; la cannula stalattitica è infatti formata da una serie di piccolissimi romboedri che si compenetrano uno nell’altro. Se, per cause varie, in tale tubicino avviene una perforazione laterale, l’acqua che fuoriesce attraverso tale apertura crea un’apposizione laterale di altri romboedri.

  • Le Vele Cortine

Si formano quando la goccia prima di staccarsi scorre sul soffitto per un certo periodo. Si forma una “pista” della dimensione della goccia. Le varie piste si sovrappongono a formare la vela. L’allargamento avviene solo per acqua che fluisce sulle pareti laterali.

QUI SOTTO: USI ALTERNATIVI DELLE VELE ⇓ 🙂

  • Stalagmiti

Nel punto dove la goccia che cade dal soffitto e  impatta il pavimento della grotta si può formare una stalagmite. Possono essere schematizzate come dei cilindri a testa ogivale più o meno appiattita. Possono raggiungere il diametro di vari metri e altezza anche di 30 metri. La loro forma esterna è controllata dal flusso d’acqua generato dall’impatto della goccia sul pavimento.

  • Concrezioni da Splash

Sono concrezioni che si formano dove impattano le goccioline che si generano quando una goccia primaria si frantuma. Di solito si formano concrezioni sferoidali sulle pareti al fondo di pozzi cascata.

  • Colonne

Quando una stalattite e una stalagmite si uniscono si interrompe l’alimentazione dovuta alla goccia che cade. L’evoluzione è possibile esclusivamente per flusso d’acqua sulla superficie esterna, con formazione di una colonna. Il suo aspetto finale somiglia ad una pila di piatti capovolti!

 

 

 

  • Vaschette

Nel caso la soprassaturazione sia molto bassa non si forma una normale colata: la deposizione avviene solo in quei punti ove la diffusione è favorita. Si formano quindi delle dighe, spesso sovrapposte l’una alle altre. La dimensione delle dighe può variare dai pochi millimetri a vari metri.

 

  • Concrezioni Epifreatiche

Nella zona epifreatica (sommersa), la diffusione della CO2 e l’evaporazione danno luogo a concrezioni particolari.

  • Pisoliti

Vengono chiamate anche perle di grotta, avendone la stessa struttura interna, caratterizzata da un nucleo centrale su cui si sviluppano le bande concentriche di concrezione. I diametri massimi e minimi delle pisoliti esistenti all’interno di ogni vaschetta sono controllati dell’energia cinetica dell’acqua che le alimenta. L’energia di cristallizzazione fa evolvere le pisoliti verso la forma sferica anche se il nucleo di partenza non lo è.

  • Pisoliti cubiche

Perché si sviluppino pisoliti “cubiche”, con solo i vertici arrotondati, è necessario che esistano condizioni al contorno molto particolari

– bassa energia;

– bassa sovrasaturazione;

– sommersione parziale.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...